Il Prato in Estate: Tutti i Segreti per la sua Cura

irrigazione

Il Prato in Estate: Tutti i Segreti per la sua Cura

L’estate è appena arrivata e tu hai già iniziato a vederne gli effetti sul tuo prato?

Erba ingiallita, zone secche, crescita di erbe infestanti: sono solo alcuni dei problemi che interessano il manto erboso in estate ed è molto probabile che anche il tuo prato ne stia soffrendo proprio ora.

Non disperare: ora ti spiego come porre rimedio a tutto!

In estate il Prato è più Delicato

Il periodo estivo è caratterizzato dalle alte temperature e dall’afa che non lascia tregua. I suoi effetti colpiscono ogni essere vivente, rendendo tutto più difficile e faticoso.

Prova a pensare per un attimo a quello che il tuo corpo è costretto a subire in estate: caldo, spossatezza, lentezza nel compiere le più normali attività.
Ecco, sappi che tutto ciò che tu provi, è avvertito anche dall’erba che compone il tuo prato.

Potrai quindi facilmente capire le sue difficoltà nel presentarsi sempre al meglio, verde e rigoglioso. In estate, il tuo giardino ha bisogno di una mano: continua a leggere per scoprire i trucchi per farlo vivere forte e sano.

Innaffiare regolarmente il prato

Dare acqua al prato, farlo con costanza e non dimenticarsene mai.
La prima regola, la più importante, è anche la più scontata. Innaffiare il giardino è il consiglio che ogni bravo giardiniere sa di dover ricordare ai clienti che desiderano un prato verde e sano in ogni periodo dell’anno.

In estate, però, le cose si complicano un po’ e l’irrigazione deve seguire regole precise, conformi alle condizioni climatiche e, in particolare, alle alte temperature.

In questa stagione, ricorda di:

  • Rispettare le esigenze idriche del manto erboso: in estate sono necessari 4-5 litri d’acqua al giorno
  • Assicurati che l’acqua penetri nel terreno senza ristagnare in superficie: in caso contrario, cioè quando l’acqua scorre anziché scendere in profondità, è probabile che il terreno sia troppo compatto (a causa del calpestio o dell’eccessiva presenza di argilla nel suolo).
    Se noti un fenomeno di questo tipo, puoi concordare con il tuo esperto del verde un intervento di arieggiamento
  • Innaffia preferibilmente nelle ore serali o notturne: così facendo, limiterai le perdite per evaporazione diretta.
  • Consulta l’esperto e fatti consigliare sul numero di irrigazioni settimanali: innaffiare frequentemente può provocare lo sviluppo di malattie fungine e del muschio, inoltre può facilitare l’attacco di insetti e parassiti.

Regola l’altezza di taglio e sospendi le concimazioni

Un prato perfetto è quello trattato con cura. Per questo, in estate è importante ricordarsi di regolare l’altezza dell’erba alzandola di 1 – 2 centimetri, in modo da permettere al manto di assorbire il giusto quantitativo di anidride carbonica, poi trasformata in zuccheri e nutrimento.

Al contrario, uno sfalcio eccessivo, provoca una maggiore esposizione ai raggi solari e un eccessivo surriscaldamento del terreno che permette, quindi, la comparsa di zone secche e aride.

In questo periodo è consigliabile sospendere i cicli di fertilizzazioni: le piante entrano in uno stato di riposo e non riescono ad assorbire gli elementi nutritivi dei concimi. Il periodo migliore per ricominciare a nutrirle è quello autunnale.

L’ultimo consiglio, il più importante

Spesso si tende a dimenticarlo, ma quest’ultimo accorgimento è di vitale importanza per il prato.

In estate è bene limitare il traffico di veicoli ed evitare l’eccessivo calpestio del manto erboso. Il giardino, già sofferente, non ha la forza per ricrescere e il rischio è creare zone prive di erba che difficilmente potranno tornare allo stato originario.

Hai altri dubbi o vorresti il consiglio di un esperto?
Contattami! Valuteremo insieme le esigenze del tuo prato, per affrontare al meglio l’estate e farti godere di un prato sempre verde e rigoglioso.

Grazie per aver inviato la tua richiesta. Uno nostro operatore risponderà alla tua richiesta. Green Vision Sas



Carica la planimetria del tuo giardino

Carica la foto del tuo giardino

Autorizzo il trattamento dei dati personali